La terra sotto i piedi

“La terra sotto i piedi” è il mio ultimo progetto a lungo termine che indaga il tema della desertificazione, desertificazione legata non solo all’ambiente e al suolo ma intesa anche come quel processo sociale e umano.
E la Sicilia è a grave rischio desertificazione: le piogge sono molto scarse, 10 litri al mese per metro quadrato di superficie, una rete di distribuzione irrigua insufficiente, uno spreco esagerato di acqua dovuto a corrosione, giunzioni difettose, tubazioni rotte, l’abbandono delle terre, le monocolture intensive, le migrazioni legate alla crisi del lavoro, le scelte politiche scellerate che non guardano a un futuro sostenibile.
In Sicilia le aree interessate da desertificazione sono addirittura il 70%: scenari drammatici in un’isola dove il suolo riveste un’importanza fondamentale per l’agricoltura.
Con la crescita incalzante dei territori inospitali aumenteranno le ondate migratorie e, nel “Mezzogiorno”, terra a rischio desertificazione sociale e umana, si continuerà ad emigrare, non fare figli e ”inaridirsi”…